Roma dall’alto

by 11.Apr.2015Roma, Roma a 360º

Fori e Palatino_20160703_0691 (Mclaude's Foto)Un itinerario fatto di luoghi dove ammirare Roma dall’alto può essere già sufficiente a soddisfare gli occhi e la mente. Già in tal modo Roma da il meglio di se stessa. Certo, si può ammirare Roma attraverso i monumenti, i fori, gli scorci, i vicoli e gli anfratti nascosti, ma l’immagine dall’alto riempie il petto di sensazioni ed emozioni indescrivibili e regala una vista d’insieme che ne esalta la bellezza. Immaginate la vista da un attico pieno di luce che si affaccia su Piazza Navona o Piazza Venezia, o sul Tevere che dall’entrata in città nell’ansa che lambisce la via Salaria si allunga sotto Ponte Milvio continuando poi verso il centro riflettendo luoghi santi e profani. Oppure i tetti di Roma, di colore arancio e ocra che si esaltano quando il sole nasce o muore. Campidoglio (scorcio) - Foto: Mclaude's Rome

In entrambi i casi le ombre allungate dettagliano la silhouette degli edifici e dei monumenti storici rendendoli unici ed irripetibili. Immaginate la forza di questa città. Dalla terrazza del Vittoriano, dalla veduta del Pincio o dal belvedere del Gianicolo, la vista di Roma regala armonia e scompiglio, un ossimoro ambiguo, adatto per descrivere le emozioni sublimi che si provano. non è una vena retorica di chi scrive, ma la realtà. Provate tutti, romani o voi che siete “de fora” (di fuori Roma), verificate se potete e poi postate, attraverso il form nei commenti, un vostro pensiero.